mercoledì 10 ottobre 2012

Abbandono rifiuti in strada al confine con Arpino, Duro informa il commissario prefettizio Galella

In questi giorni sono pervenute numerose segnalazioni, sia allo sportello Urp che presso il Comando di Polizia Locale di Isola del Liri, da parte di cittadini che lamentano situazioni di abbandono dei rifiuti sul territorio comunale. Queste criticità sono ravvisate soprattutto in corrispondenza dei cassonetti siti in prossimità dei confini con il territorio di Arpino. Proprio ad Arpino, infatti, è iniziata l’attività di raccolta differenziata porta a porta e sono stati eliminati i tradizionali cassonetti, così come avverrà nella nostra città tra qualche mese.

Il responsabile dell’ufficio tecnico del comune di Isola del Liri, dopo aver già segnalato in più di un’occasione tali problematiche, ha dunque inviato una nota al comune di Arpino nella quale sottolinea che a partire dal 1 ottobre 2012 risultano depositate, nei cassonetti posti al confine, quantità di rifiuti in eccedenza rispetto al passato, quantificabili in circa il 17% in più. Questi rifiuti, inoltre, sono abbandonati a terra e quindi fatti oggetto di razzia di animali selvatici e di quartiere rendendo le aree vere e proprie discariche con rifiuti che invadono persino la sede stradale.

Tutto ciò comporta un aggravio del servizio di raccolta RSU, costretto ad operare con più mezzi o con doppi viaggi oltre che ad intervenire con operatori addetti alla raccolta a terra,  a disinfettare le aree con costi elevati e massiccio impiego del personale.

“Siamo certi che collaborando si possano limitare gli incresciosi episodi, diminuire i disagi e rispettare l’ambiente, dichiara il sindaco Luciano Duro. Nei giorni scorsi ho contattato il Commissario Prefettizio per informarLo del problema, confidando che la dott.ssa  Stefania Galella effettui opera di sensibilizzazione e aumenti il controllo sul territorio. Le stesse raccomandazioni di rispetto dell’ambiente valgono naturalmente anche per i nostri cittadini”.

Menu