Angelo Caringi vs Luciano Duro: Ferragosto di fuoco su Facebook

Non sono certo andati per il sottile Angelo Caringi e Luciano Duro stamane su Facebook. Tutto inizia da un commento postato da Caringi (taggando il sindaco): “L’Amministrazione comunale di Isola del Liri chiude lo sportello intercomunale di Carnello. Il Sindaco Luciano Duro dichiara però di essere favorevole alla città intercomunale. Alla faccia della coerenza”. Risposta del primo cittadino: “Angelo, sii serio”.

Da qui una serie di punzecchiature reciproche che surriscaldano la diatriba, poi scivolata inevitabilmente sul terreno dello scontro. Ad aprire le danze Caringi con la sua richiesta di dimissioni rivolta al sindaco, che risponde per le rime: “Angelo ma cos’è questo teatrino il primo a non voler andare a casa sei tu perchè sai che la responsabilità di farlo è grande e non conviene alla città […]”. A seguire l’affondo dello stesso Duro, teso a smontare la linea aspramente critica di Caringi: “[…] sei un mediocre attore fattelo dire da chi se ne intende […]”. Il giovane consigliere comunale reagisce duramente: “[…] Non ho nessuna stima di te come politico e come amministratore […]”.

Lo scambio di colpi, con riferimenti su ribaltone e quant’altro, continua ancora per un po’. “Sei nervoso, hai perso la testa, il fatto è che non hai coordinate e continui a ripetere sempre e comunque le stesse cose […]” scrive Duro. Che poi decide all’improvviso di abbandonare il ring: “Ciao sei noioso e ripetitivo, buon lavoro io parto vado in montagna…”

Caringi non si fa ripetere due volte l’invito: “Certo che lavoro, non sono uno che per dieci anni ha riscosso l’indennità di vice sindaco con Vincenzo Quadrini e da tre anni riscuote l’indennita da sindaco con i voti di Vincenzo Quadrini. La verità non è mai noiosa e ripetitiva, da solo fastidio farsela ricordare”.

Duro reagisce tenendo… duro: “Adesso hai superato ogni limite, sappi bene che per dieci hanni ho rinunciato alla scuola in aspettativa non retribuita e che da duemila eruro di stipendio percepivo 950 euro di indennità, altri hanno invece guadagnato (tutto è ampiamente documentabile) . Sei anche poco credibile perchè sai bene che l’indennità attuale per la quale ho rinunciato per un anno non sono uno stipendio aggiuntivo perchè al di la della stima che non hai, sai che non finisce nelle mie tasche, in più sai dove va, (chiedilo a Don Mario ed a qualche comune amico). Vivo di pensione e sono fortunato perchè ci sono arrivato. Questa volta hai davvero esagerato. I voti erano di una coalizione di cui io stesso ero la figura vincente. Ho incominciato scherzando ma tu veramente adesso stai facendo la cacca fuori dal vaso. Credo che politicamente si possa divergere ma arrivare a questo punto!”.

Caringi, pur mantenendo alti i toni, prova a riportare la discussione su un ambito più sereno: “Come sei caduto in basso. Eri la figura vincente?!?!?!. Ma ci faccia il piacere. Riproponi la tua figura vincente alle prossime elezioni se sei convinto di questo. Saranno gli elettori a decidere, non puoi essere tu ad auto-elogiarti. Scapperai per continuare a vivere di auto-convinzioni e del fatto che i voti erano tuoi”. La risposta di Duro, però, non arriva più.

Redazione Isola24

Menu