Calcio: crisi dell’AC Isola liri, il sindaco risponde “stupito” al gruppo “Progetto Comune”

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma del sindaco di Isola del Liri, Vincenzo Quadrini, in risposta a quello pubblicato stamane a firma del gruppo consiliare Progetto Comune e riguardante la situazione dell’AC Isola Liri.

«Restiamo stupiti della strumentalizzazione politica messa in atto dal gruppo consiliare di opposizione circa le vicende della locale squadra di calcio e della società AC Isola Liri. Certi personaggi cercano di far finta di non ricordare che  decisioni assunte in passato a riguardo della locale squadra di calcio, dai contributi concessi al rifacimento dello stadio Nazareth, sono stati assunti con il voto e con il parere favorevole di vice-sindaci, di consiglieri comunali e di revisori dei conti.

Noi non rinneghiamo il fatto di aver dato al calcio isolano una struttura che ci è invidiata in tutta la regione e di aver contribuito a portare il nome di Isola del Liri nel professionismo del calcio, alla ribalta nazionale. Oggi i tempi sono cambiati e, come tra l’altro l’opposizione ci ricorda sempre, è necessario ridurre le spese e concentrarsi sui problemi reali dei cittadini.

Non abbiamo mai abbandonato la squadra locale di calcio, continuando a mettere a disposizione, gratuitamente, l’impianto sportivo del Nazareth sostenendo le spese delle utenze dello stesso. Crediamo però che chi gestisce una squadra di calcio lo debba fare approntando un preciso piano industriale e finanziario adeguato agli impegni che si assume. Se poi non si è all’altezza dell’impegno bisogna essere disponibili, se veramente si vuole anteporre a tutto il bene per il calcio e per Isola del Liri, a passare la mano, ovvero ad accettare la collaborazione di altri operatori economici e sportivi. Non si può sempre pensare di abbaiare alla luna e di dare le colpe ad altri.

Questa Amministrazione Comunale è stata sempre disponibile, ed ancora lo è, a farsi promotore di soluzioni ottimali per il calcio ad Isola del Liri. Non siamo sicuramente disponibili a fare del calcio oggetto di strumentalizzazione politica da parte dell’opposizione e non siamo sicuramente disponibili ad essere additati come gli eventuali responsabili della scomparsa del calcio ad Isola del Liri. Ci dica l’attuale società cosa intende fare per il futuro, se è in grado di farlo, o se è arrivato il momento, ringraziandoli per l’impegno profuso in questi anni, di affidare queste responsabilità e questo impegno ad altri.

L’Amministrazione comunale è disponibile a valutare e a favorire qualsiasi soluzione nel rispetto dei nostri vincoli di bilancio, delle difficoltà che il paese sta vivendo, delle precise disposizioni di legge in materia e sopratutto dell’amore che tutti abbiamo per il calcio e per l’AC Isola Liri».

Menu