venerdì 12 luglio 2013

Campagna antincendi boschivi Estate 2013

La Prefettura di Frosinone ha inviato a tutti i comuni della Provincia una nota contenente gli indirizzi operativi per la campagna antincendi boschivi. Nella nota stessa è richiamata la direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri recante le norme per fronteggiare gli eventuali incendi boschivi e i conseguenti rischi.

“La gravità del fenomeno, che ha colpito nel passato il patrimonio forestale nazionale in aumento sia in termini di eventi che di superfici devastate, dice la nota informativa, richiede anche quest’anno un rinnovato e straordinario impulso al fine di compiere ogni sforzo per avviare iniziative di tutela del territorio boschivo attraverso il coinvolgimento di tutti gli attori istituzionali e non. Gli incendi boschivi, infatti, oltre a rappresentare un pericolo per le vite umane, determinano notevolissime alterazioni dell’equilibrio naturale dell’ecosistema forestale e ambientale del nostro Paese…”

A tal proposito il comune di Isola del Liri, al fine di assicurare l’incolumità dei cittadini e la conservazione del patrimonio agro-forestale, ha già emanato l’ordinanza sindacale n. 22 del 7 giugno 2013 per la prevenzione del rischio di incendi boschivi e di interfaccia.

Il sindaco Luciano Duro ha dunque disposto il divieto, nelle zone boschive e cespugliate e in tutti i terreni condotti a  coltura agraria, pascoli e incolti, di compiere azioni che possano arrecare pericolo di incendio. Ha vietato, inoltre, in prossimità di boschi, su terreni agricoli, su campi coltivati, sui prati e lungo le strade comunali, provinciali, statali ecc, di accendere fuochi o bruciare le ceppaie delle colture graminacee e leguminose, le erbe, i rovi, le sterpaglie.

Nell’ordinanza il sindaco Luciano Duro ha, quindi, ricordato una serie di precauzioni da adottare al fine di prevenire gli incendi come provvedere, da parte degli aventi titolo, alla rimozione della vegetazione erbacea, non gettare mozziconi di sigaretta accesi, non  fumare in prossimità di boschi , non bruciare i residui agricoli ecc.

Ha altresì rammentato che in caso di incendio occorre telefonare ai Vigili del Fuoco al numero 115 o al Corpo Forestale dello Stato al n. 803.555 e non sostare lungo le strade intralciando i soccorsi.

L’intero documento è consultabile sul sito istituzionale del comune nell’apposita sezione “Ordinanze”.

“Al di là degli aspetti burocratici, mi preme sottolineare che le risorse naturali sono il nostro bene più prezioso, dichiara il Sindaco Luciano Duro, ed un comportamento corretto da parte di ognuno consente di tutelare e proteggere la natura e, con essa, tutto l’ecosistema collegato.” In questi giorni è stato inoltre aggiornato l’elenco delle cosiddette funzioni di supporto per quanto riguarda le attività legate al servizio di Protezione Civile locale e le stesse saranno inserite nell’apposito piano che organizza le attività che si mettono in campo in caso di emergenza. Sono state quindi individuate le figure professionali e i  tecnici che, in caso di allertamento, attivano e coordinano tutte le funzioni per la salvaguardia della pubblica incolumità.

Menu