Isola, cantiere aperto. Incontro tra il presidente Pomi e l’Amministrazione comunale. (Ciociaria Oggi)

Dal quotidiano “Ciociaria Oggi” del 16/05/2012 articolo a firma di Sandro Cristini: “Sono giorni di lavoro febbrile, delicato, difficile. L’incontro tra il presidente Augusto Pomi ed il Sindaco di Isola del Liri, Luciano Duro, ed alcuni suoi amministratori non è stato negativo però ci sono degli ostacoli da superare. E nel mezzo ci sono le sorti dell’Isolaliri calcio.

Le parti, come d’accordo, si sono incontrate venerdì sera scorso ed hanno – ciascuna per la propria parte – tratteggiata la situazione così come la vedono. Da una parte c’è il dirigente responsabile della società che chiede aiuto – come del resto aveva fatto in precedenti occasioni, dall’altra un’Amministrazione che, specie in un periodo di crisi come quella attuale, non può svenarsi per continuare a contribuire ad un’attività sportiva pur importante, ma sicuramente meno dell’aiuto che va dato ai più indigenti. <<Personalmente non posso svenarmi e sacrificare tutto quanto costruito fino ad oggi – ha ribadito Augusto Pomi – per il calcio. E’ un’attività che mi piace ed alla quale voglio continuare a dedicare molta parte di me stesso, ma la mia famiglia non ne deve soffrire, perché a quel punto diventerei un marito e padre snaturato. Per questo – ha insistito – ho chiesto e continuo a chiedere aiuto a tutti, iniziando dall’Amministrazione comunale di Isola del Liri>>.

Dall’altra parte, come ci ha detto un amministratore che ha preferito l’anonimato, <<noi fino a quando abbiamo potuto la società l’abbiamo aiutata ed anche in maniera sostanziosa. Adesso non sono più tempi per continuare quella strada perché non sarebbe giusto e poi, detto a chiare note, non ci sono soldi. L’unica cosa che il Sindaco e noi amministratori possiamo fare è quella di contattare degli amici e verificare la loro disponibilità mettendoci comunque tutto il nostro impegno. Dalla società però vogliamo avere un programma sul quale discutere e da poter presentare a chi intende dare una mano; diversamente tutto diventerebbe più difficile>>.

Sembra d’accordo Pomi che però è anche spinto dalla fretta, perché bisognerà ricostruire una squadra, scegliere un allenatore e programmare la stagione; operazioni non da poco che richiedono attenzione e tempi non troppo lunghi. Il presidente, che avrebbe intenzione anche di inoltrare domanda di ripescaggio, anche se non si nasconde che l’operazione sarebbe difficilmente praticabile, ha chiesto (ottenendolo) un nuovo incontro per valutare la situazione ed agire di conseguenza. Un incontro, che dovrebbe esserci a breve, nel corso del qualenil Primo cittadino illustrerà quanto si è riusciti ad ottenere nel frattempo.

Menu