Convegno – Venerdi 22 marzo al Castello Boncompagni-Viscogliosi: “la mitigazione del rischio sismico delle scuole”

Il Comune di Isola del Liri organizza per il giorno 22 marzo 2013 a partire dalle ore 10.00, presso il Castello Boncompagni-Viscogliosi, il convegno avente ad oggetto la mitigazione del rischio sismico delle scuole.

Questo importante incontro viene svolto in funzione degli interventi pilota, che sono in corso di realizzazione sul territorio di Isola del Liri sui plessi scolastici Mazzini, Stazione e Forli, al fine di proporre un idoneo vademecum di progettazione a livello nazionale per gli adeguamenti delle strutture sensibili in zona sismica.

Il Convegno rientra nelle attività programmate dal Dipartimento della Protezione Civile e dalla Regione Lazio. E’ organizzato con il patrocinio dell’Ordine dei Geologi della Regione Lazio, degli ordini professionali degli Architetti e degli Ingegneri della Provincia di Frosinone.

Interverranno in qualità di relatori il prof. Giorgio Monti ed il prof. Marc’Antonio Liotta dell’Università “La Sapienza”, l’ing. Agostino Goretti del Dipartimento della Protezione Civile ed il dott. Antonio Colombi della Regione Lazio, Enti rispettivamente finanziatore e organizzatore dei fondi. Alcuni tecnici presenteranno i loro progetti di adeguamento e di miglioramento sismico, ciò al fine di fornire un quadro esaustivo delle diverse tipologie di intervento realizzati negli ultimi anni, anche in funzione della nuova legge sismica.

Il convegno, che interessa i professionisti non solo locali, vedrà tra i partecipanti le autorità competenti in materia ma anche i referenti delle istituzioni scolastiche direttamente coinvolte e del circondario.

I progetti presentati e le linee guida della nuova normativa sismica rappresentano un momento importantissimo nel quadro attuale di prevenzione del rischio sismico soprattutto in materia di edilizia scolastica.

“E’ certamente con grande piacere che annunciamo lo svolgimento di questo importantissimo convegno- afferma il Sindaco Luciano Duro- non solo per la nostra città, ma per la valenza nazionale che rappresenta. Colgo l’occasione per ringraziare quanti hanno contribuito ai progetti 

Menu