Dal 1° Settembre parte la raccolta differenziata porta a porta ad Isola del Liri

Venerdì 9 agosto 2013 in Comune è stato sottoscritto il contratto di appalto con la ditta aggiudicataria per l’esecuzione dei servizi di igiene urbana integrata da realizzarsi sul territorio comunale. Lo fa sapere il sindaco di Isola del Liri Luciano Duro. “L’appalto prevede, dichiara il sindaco Duro, che dal prossimo 1° settembre 2013 sarà avviata la raccolta differenziata porta a porta di tutte le utenze, sia singole che collettive. Tutte le famiglie, quindi, i commercianti, gli uffici ecc. riceveranno in dotazione dei mastelli destinati ognuno ad una frazione diversa per raccogliere l’umido, la carta, la plastica, il vetro e la frazione residua. L’immondizia sarà poi raccolta secondo un calendario che sarà comunicato alla cittadinanza in un depliant informativo”

“Finalmente la nostra città si adeguerà alla normativa vigente in materia che obbliga i comuni a raccogliere i rifiuti in maniera differenziata, aggiunge l’assessore all’ambiente Domenico Morsilli. L’entrata a regime della raccolta consentirà di ridurre l’inquinamento ambientale garantendo contestualmente gli adempimenti di legge. In questo modo, infatti, si aumenta la quantità e la qualità della raccolta differenziata, incrementando la percentuale dei rifiuti da riciclare e contribuendo a diminuire la quantità da conferire in discarica. E’ inoltre un modo per responsabilizzare ogni cittadino sul corretto conferimento dei rifiuti e per migliorare l’aspetto dell’arredo urbano, eliminando anche lo sgradevole malcostume degli ultimi tempi, di conferimento improprio da parte di cittadini residenti altrove, in prossimità dei cassonetti della città. Si tratta di un punto di partenza importante di un progetto dettagliato e preciso che tiene conto delle caratteristiche di Isola del Liri. Tutti saranno raggiunti dal servizio, anche i quartieri distaccati dal centro ed ognuno, con il proprio comportamento virtuoso, potrà contribuire al mantenimento del decoro ed al rispetto delle normative. La raccolta “porta a porta”, conclude l’assessore, è un modo per aiutare noi cittadini a “fare la differenza”.

Menu