lunedì 8 luglio 2013

Donne, sagne e motori…

Riguardo la querelle “ Donne, sagne e motori”, mi sento in dovere di intervenire per chiarire la reale entità dei fatti. Esprimo tutta la mia solidarietà verso l’Amministrazione comunale che ringrazio per aver accolto il disagio e l’indignazione di alcuni cittadini umiliati e offesi dalla locandina di cui sopra che non è certo rispettosa della dignità di donne che ogni giorno fanno le madri, le mogli e le figlie.

Purtroppo, il sedicente Movimento per Isola ha strumentalizzato la posizione dell’Amministrazione comunale per fini esclusivamente di diatriba politico-locale, senza riflettere nemmeno per un istante che dietro il dissenso ci possono essere semplici cittadini che ritengono doveroso dare il proprio contributo di idee riguardo situazioni che hanno una ricaduta sociale,  confrontandosi con l’Amministrazione pubblica.

Chi si è indignato apprezza molto tutto ciò che può essere utile alla crescita culturale di un territorio, ma questo non può passare per vie squallide e diseducative. Non conosco e non mi interessa il colore politico del Movimento per Isola ma sono molto dispiaciuta del fatto che esso ritenga “ due chiappe di una bella ragazzina” messe in bella mostra roba di poco conto.

Annarita Cerrone

Menu