giovedì 4 ottobre 2012

Francesco Romano (Udc): “A Isola del Liri non funziona niente. Bisogna tornare a votare”

“Che fine hanno fatto le biciclette?” Lo chiede Francesco Romano, membro del direttivo Udc provinciale, con una nota riguardante il servizio Bike Sharing ad Isola del Liri: “Quest’estate era impossibile poter affittare una bicicletta – commenta Romano; pensavo che fossero in uso, ma alla fine si è scoperto che non c’erano più: dicono che siano state completamente distrutte da vandali. E’ possibile che in questa città si litighi solo per la politica e la quotidianità di noi cittadini non venga rispettata? Le biciclette, comunque, sono solo la punta dell’iceberg: basta guardarsi intorno per scoprire che ad Isola del Liri non funziona niente. La fontana dei giardini pubblici è inattiva da anni: dicono che sia rotta la pompa che l’alimenta; le periferie sono abbandonate; i contratti di quartiere sono fermi, mi riferisco al cantiere di San Lorenzo.

E poi il parcheggio di Piazza Trito, la caserma dei Carabinieri, la rotatoria nel quartiere Pirandello, la casa famiglia di via Granciara: tutto desolatamente abbandonato. Ma il sindaco Luciano Duro, ogni tanto, se lo fa un giro per la città? Capisco che con una situazione come quella che si è creata in municipio, con una maggioranza ridotta a 10 persone, prendere delle decisioni sia difficile, soprattutto da un punto di vista politico; tuttavia, proprio alla luce dell’attuale situazione mi domando se non sia ora di ridare la parola al popolo per sistemare le cose, ovvero, tornare a votare”.

Prima di concludere, Francesco Romano torna anche sulle dimissioni del segretario cittadino dell’Udc: “Ad Angelo Caringi – dichiara – la mia piena solidarietà per aver rassegnato le dimissioni da segretario cittadino dopo l’attacco del sindaco Duro, il quale ha stabilito che in questa città esistono due Udc: una buona ed una cattiva”.

Menu