domenica 19 Gennaio 2014

FUOCHI D’ARTIFICIO AL “NAZARETH”: TRA ISOLA LIRI E SELARGIUS TERMINA 3-3 (di Alessandro Iacobelli)

Continua il momento negativo per l’Isola Liri. Il pareggio di San Cesareo sembrava aver riconsegnato determinazione e grinta. La smentita non si è fatta attendere. Questa volta, come in altre circostanze, Terra e soci hanno praticato il cosiddetto autolesionismo. Lodevole la reazione dopo l’1-0 ospite, ma assolutamente da censurare l’atteggiamento mostrato nel secondo tempo.

La squalifica di Basilico obbliga mister Alessandro Grossi a ridisegnare il suo scacchiere, cambiando modulo e interpreti. Dal 4-3-1-2 si passa al 3-5-2. Tra i pali, dopo l’addio di Caldaroni, Simone Fiorini viene preferito a Della Pietra. Petrarca, Terra e Ciro Poziello sono i tre centrali in difesa. Centrocampo foltissimo con il rientrante De Luca, Raffaele Poziello e capitan Franzese al centro. Siano e Danilo Fiorini agiscono sulle fasce. Caira e Atturo sono le punte. Mister Vincenzo Fadda opta invece per il classico 4-4-2, schieramento che garantisce solidità e quadratura. Angheleddu e Giordano abbinano quantità e qualità in mediana. Callai e Federico Melis macinano chilometri sui binari laterali. Sanna, attaccante di grande esperienza, riesce anche da solo a creare grattacapi alla retroguardia isolana.

L’avvio non è certo entusiasmante. Le squadre si studiano e la noia spadroneggia. Le occasioni latitano, tranne quando Danilo Fiorini arriva sul fondo e crossa rasoterra. Goio riesce a sventare la minaccia. La svolta perviene al 16’pt. Sanna e Ciro Poziello si strattonano e sgambettano nel cuore dell’area di rigore. L’arbitro vede un contatto, assegna un penalty per gli ospiti ed ammonisce l’autore del fallo. Caprioli si porta alla battuta. Portiere spiazzato e Selargius in vantaggio. L’undici amaranto potrebbe nuovamente trovare la via della rete con Angheleddu e Sanna. Il tiro di prima intenzione del numero 4 si spegne al lato, mentre il destro del bomber sardo viene bloccato a terra da Simone Fiorini.

I padroni di casa si svegliano al 26’pt. Punizione da trenta metri. Ciro Poziello scocca il suo solito sinistro. La traiettoria viene sensibilmente mutata da una deviazione della barriera e la sfera termina in fondo al sacco. Passano appena un paio di minuti e l’Isola Liri raddoppia. Azione personale di Siano sul versante mancino. Il traversone dell’esterno ex Sora innesca una clamorosa mischia. Il pallone termina in rete dopo un tocco involontario di Porcu, protagonista di una rocambolesca autorete. La prima frazione di gioco si chiude con il parziale di 2-1. Nella ripresa i ragazzi di mister Grossi siglano il terzo gol al 5’st. Calcio d’angolo battuto da Franzese. Petrarca svetta imperiosamente e trafigge Goio. La pratica appare ormai risolta. Angheleddu, al 9’st, smentisce tutti.  La punizione del regista selargino è potente e precisa. Il povero Simone Fiorini non può fare nulla. La rimonta ospite si completa al 16’st. Sventagliata millimetrica ancora di Angheleddu per Sanna. Il numero 9 esegue un pregevole movimento verso l’interno e, con un fantastico pallonetto, insacca per il 3-3.

La  risposta biancorossa non è accompagnata da un minimo di razionalità, risultando inevitabilmente sterile. Degna di nota soltanto una conclusione di Ciro Poziello, su assist del fratello Raffaele, fuori dallo specchio della porta. Da sottolineare l’espulsione, per doppia ammonizione, del capitano del Selargius Porcu. Vengono concessi dal direttore di gara, Vincenzo Madonia di Palermo, ben cinque minuti di recupero. Il risultato non subisce variazioni fino al termine.

Domenica prossima trasferta ad Arzachena, per la quarta giornata di ritorno.

ISOLA LIRI: Fiorini Simone, Petrarca, Siano, Fiorini Danilo (Caligiuri 24’st), Poziello Ciro, Terra (VC), Franzese (C), De Luca (Tofani 18’st), Caira, Poziello Raffaele, Atturo (Graziani 27’st). A disposizione: Della Pietra, Berardi, Tullio, Tomassi, Rotondi, Cirelli. All. Alessandro Grossi.

SELARGIUS: Goio, Capras (Piras  7’st), Lai, Angheleddu, Porcu (C), Piselli (VC), Melis Federico, Giordano, Sanna, Caprioli (Figos 11’st), Callai. A disposizione: Caddeo, Pandori, Lintas, Melis Federico, Secci. All. Vincenzo Fadda.

MARCATORI: Caprioli (S) (RIG.) (16’pt); Poziello Ciro (IL) (26’pt); Porcu (AUT.) (IL) (28’pt); Petrarca (IL) (6’st); Angheleddu (S) (9’st); Sanna (S) (16’st).
AMMONITI: Poziello Ciro (IL) (16’pt); Lai (S) (22’st); Franzese (IL) (32’st); Porcu (S) (39’pt – 35’st).
ESPULSI: Porcu (S) (per doppia ammonizione) (39’pt – 35’st).
TERNA ARBITRALE: Arbitro: Sig. Madonia Vincenzo (Palermo); Ass.1: Sig. Carbonari Francesco (Roma 1); Ass.2: Sig. Rabotti Aristide (Roma 2).
NOTE: Spettatori 200 circa. Giornata fredda e nuvolosa con improvvisi e brevi temporali. Nel finale un dirigente dell’Isola Liri, accomodatosi in panchina, è stato redarguito dall’arbitro e allontanato dal terreno di gioco.

Alessandro Iacobelli – Isola24

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
ASL FROSINONE

I P.U.A. consentono l'accesso diretto all'assistenza territoriale, sanitaria e sociale.

SPONSOR

Offerte valide dal 04 al 17 Settembre 2019 in tutti i punti vendita della catena.

SPONSOR

Vieni a scoprire il programma da Golden Automobili! Ti aspettiamo oggi stesso presso la concessionaria Toyota per Frosinone e provincia del Gruppo Jolly Automobili.

SPONSOR

Vi aspettiamo oggi stesso presso la Concessionaria Mazda per Frosinone e provincia del Gruppo Jolly Automobili.