lunedì 8 settembre 2014 redazione@isola24.it

Isola del Liri, 8 settembre 1943: come le Cartiere Meridionali si salvarono dai bombardamenti

Si tratta di una dichiarazione poco conosciuta del noto aviatore Leonardo Conte Bonzi da Milano

Dal profilo Fb “Detto Adriano” dell’Ing Umberto Viscogliosi, attingiamo ancora una volta per proporvi un’altra testimonianza storica davvero interessante sulla Città delle Cascate e risalente alla seconda guerra mondiale.

«Una dichiarazione poco conosciuta del noto aviatore Leonardo Conte Bonzi da Milano, medaglia d’Oro e 4 medaglie d’argento al valore militare, la croce di ferro, e una decorazione interalleata. “Il sottoscritto Bonzi Leonardo, Maggiore Pilota di complemento della R. Aeronautica, alla data dell’8 settembre 1943 trovavasi al Nord Italia ove stava organizzando, in provincia di Brescia, una banda di Patrioti.

Nell’ottobre, la casa ove tale banda si riforniva, venne circondata dai tedeschi e vennero arrestati il cognato e la sorella del sottoscritto. Pertanto, non potendo più operare in Alta Italia, decise di attraversare le linee per congiungersi con gli Alleati. Da questo momento egli ottiene l’appoggio incondizionato del Senatore Beniamino Donzelli.

A tale persona il sottoscritto si rivolse poiché oltre a conoscere i suoi sentimenti, sapeva che era Presidente di una Società Cartaria con stabilimento ad Isola del Liri e cioè nelle immediate retrovie del fronte di Cassino. Il Senatore Donzelli fece immediatamente fare un documento falso da cui risultava il Bonzi impiegato tecnico delle Cartiere Meridionali e mise a disposizione dello stesso un’automobile che lo portasse in luogo, affidandolo al Cav. Turini, Direttore degli Stabilimenti, perché venisse in ogni modo protetto.

Dopo alcuni giorni di permanenza ad Isola del Liri e sempre dietro disposizioni del Senatore Donzelli, il Bonzi venne accompagnato da altro suo dipendente e precisamente dal Geom. Allasia, sino a Picinisco nelle immediate vicinanze del fronte, che poi riuscì a passare a piedi presentandosi agli Alleati dove fu subito nominato ufficiale di collegamento presso l’Aeronautica alleata.

Data la sua acquisita posizione presso i Comandi Alleati, il sottoscritto si interessò presso gli stessi perché non venisse colpito l’importante centro industriale ed idroelettrico di Isola del Liri. Tale dichiarazione il sottoscritto rilascia per attestare senza reticenza alcuna l’atteggiamento del Senatore Beniamino Donzelli ed il suo rischio personale, dato che il Bonzi si affidò completamente ed incondizionatamente alle sue cure”. (da DEDUZIONI del Senatore Donzelli 27.7.1945 alla ECC.MA ALTA CORTE DI GIUSTIZIA – ROMA)»

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA