venerdì 8 novembre 2013 redazione@isola24.it

Isola del Liri, Atina, Ceccano, Ceprano e Pontecorvo: arrivano le Case della Salute

Alla presenza del Direttore Generale Dr. Vincenzo Suppa si è svolto oggi il primo incontro tecnico organizzativo per l’attivazione delle Case della Salute di cui al  Decreto del Commissario della Sanità del Lazio Nicola Zingaretti  del 4 ottobre scorso. Organizzato dal Dr. Narciso Mostarda – Direttore S.C. Socio Sanitario nonché Coordinatore ASL per la istituzione sul territorio provinciale delle Case della Salute – l’incontro ha visto la presenza dei rappresentanti delle Organizzazioni dei Medici di Medicina Generale (di Assistenza Primaria): Dr.ssa Nannucci, Dottori Carrano, Colantonio, Giansanti, Lerose, Magnante.

In Provincia di Frosinone sono previste Case della Salute ad Atina, Ceccano, Ceprano, Isola del Liri, Pontecorvo che, dal nuovo anno, potranno erogare, tra le altre, quelle specifiche prestazioni per le patologie cronico-degenerative che, troppe volte, sono motivo di affollamento dei nostri pronto soccorso e dell’assistenza ospedaliera. La riunione ha consentito di esaminare un primo livello di problematiche  da affrontare – e gli eventuali ostacoli da superare – per far decollare questo nuovo modello di Sanità del territorio, di prestazioni di prossimità, che andranno ad affiancare/integrare l’assetto ospedaliero distrettuale al momento conosciuto. Ciò comporterà un nuovo approccio non solo sotto l’aspetto prestazionale ma anche culturale.

Nuovi assetti e nuovi concetti di Sanità che, come si è detto, non solo permetteranno di affiancare e decongestionare gli Ospedali ma potranno riverberare notevoli – nell’auspicio decisivi – benefici sulle lunghe attese che, purtroppo, ancora assillano il settore sanitario. Ruolo strategico nell’attivazione e realizzazione di questo nuovo modello organizzativo  a rete è  rappresentato dai Medici di Medicina Generale e  Pediatri di Libera Scelta che potranno  integrare e connettere diversi setting assistenziali: Medicina Generale, Medicina Specialistica, Servizi Socio Sanitari, Assistenza Intermedia, Assistenza  Ospedaliera, Domiciliare.

Le prossime riunioni avranno cadenza settimanale.
<<I percorsi diagnostico-terapeutici che potranno essere prodotti  all’interno delle Case della Salute – spiega il Dr. Narciso Mostarda – sono il risultato più  avanzato che l’Assistenza Sanitaria Primaria può offrire alla popolazione, esaltando i processi di prevenzione e tutela della salute e consolidando le qualità delle cure>>.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA