mercoledì 17 luglio 2013

Isola del Liri Città della Cultura

L’Estate del 2013 rappresenta, per noi, l’emblema di una stagione all’insegna della forzosa compatibilità tra le note ristrettezze economico-finanziarie in cui versano tutte le Pubbliche Amministrazioni e la predisposizione di una programmazione culturale in sintonia con le ambizioni e le aspirazioni di una politica di riconversione del tessuto socio-economico ed urbanistico della città che trovi le sue fondamenta nella valorizzazione del patrimonio di archeologia industriale e, appunto, nella cultura e nella musica. E’, infatti, dimostrato che l’investimento in ambito culturale “rende” il triplo delle risorse investite. Da qui l’utilità della destinazione delle risorse, seppur in misura minore rispetto al passato, per il “Liri blues” e per le festività religiose, a partire dal “Santissimo Crocifisso”. E’ per questo che questa lunga estate trova la sua simbolica premessa durante le giornate del “F.A.I.” del 23 e 24 marzo 2013.

Un grande sforzo organizzativo al servizio di una più matura consapevolezza delle potenzialità attrattive e turistiche della nostra città, della sua storia, delle sue architetture, della sua archeologia, delle sue bellezze ambientali e naturali, del proverbiale spirito di accoglienza della sua gente. Faremo tutto il possibile per offrire progettualità e continuità ad una vera e propria domanda di turismo emersa da un evento che non esito a definire storico, con lo straordinario successo di pubblico che hanno decretato Isola del Liri come sito più visitato d’Italia. Nel salutare il Presidente della Delegazione FAI di Frosinone Pio Roffi Isabelli, il mio impegno sarà quello di continuare una collaborazione così proficua.

Le difficoltà economiche non hanno impedito la realizzazione di eventi che garantissero il tradizionale standard qualitativo al quale gli isolani ed i visitatori sono ormai abituati. A partire dal “Maggio musicale isolano”, alle manifestazioni scolastiche che hanno reso visibile l’ottima offerta formativa del nostro Istituto Comprensivo, a quelle sportive, ricreative, teatrali, musicali. Una funzione, fondamentale, è stata svolta dalle Associazioni, a partire dal “Comitato Santissimo Crocifisso”, dalla “Pro Loco”, dall’”Accademia musicale isolana”e dalla “Duke & Bird” che, ancora una volta, ha garantito (sebbene su 3 giornate) una splendida edizione del “Liri blues festival”.

Ma l’estate ci riserverà ancora delle belle serate, dalla Rassegna bandistica (in pieno svolgimento), alla “Festa della birra”, alla “Cascatalonga”, ad “Una giornata particolare”, allo splendido monologo teatrale di Sara Paone sul testo “Una donna sola” di Franca Rame e Dario Fo (sul tema purtroppo attuale della violenza sulle donne). Quest’ultimo evento avrà luogo il 31 luglio, alle ore 21,30, nel suggestivo scenario di Piazza San Lorenzo.

Il sipario verrà chiuso, ancora una volta, dall’”Original Oktoberfest Ciociaro” di settembre nel piazzale “Ex-Boimond”. Organizzata dall’”Associazione culturale Europa 2030”, la manifestazione sarà ricca di gastronomia, musica, folklore, allegria.

L’Assessore alla Cultura Angela Mancini

Menu