Isola del Liri: ordinanza di ferro per la tutela della città. Ecco tutti i divieti

“Gli spazi del territorio comunale non sempre vengono utilizzati in modo tale da rispettare la pulizia, il corretto utilizzo dei luoghi pubblici e il decoro urbano, tanto che si registrano limiti alla più ampia fruibilità dei beni comuni e al rispetto della qualità della vita e dell’ambiente”. Per questi motivi il sindaco di Isola del Liri Vincenzo Quadrini ha emanato apposita ordinanza nella quale sono contemplati alcuni divieti per la tutela del patrimonio pubblico e del territorio comunale.

“Sono vietati, dichiara il sindaco Quadrini, atti di vandalismo, di danneggiamento, di imbrattamento o deturpazione del patrimonio pubblico per i quali sono previste sanzioni amministrative e denunce all’autorità giudiziaria. E’ vietata, all’interno del centro storico, l’esposizione e la stesa dei panni e di indumenti su balconi e finestre prospicienti piazze o vie pubbliche. Su tutto il territorio comunale è, inoltre, vietato gettare o abbandonare carte, bottiglie e qualunque tipo di rifiuti solidi al di fuori degli appositi contenitori, gettare a terra chewing gum, bivaccare o sistemare ogni tipo di giaciglio sugli spazi pubblici e usare i luoghi pubblici per soddisfare i bisogni corporali.

E’ fatto, altresì, divieto di collocare e affiggere manifesti fuori dagli spazi destinati dall’Amministrazione comunale, di bagnarsi nelle vasche pubbliche o di utilizzare le stesse per il lavaggio di cose e animali e di passeggiare a torso nudo”. In caso di trasgressione verranno applicate le sanzioni previste dalla presente ordinanza, il cui contenuto integrale è consultabile sul sito istituzionale www.comune.isoladelliri.fr.it, nella sezione Trasparenza.

Menu