lunedì 10 febbraio 2014

“Le Foibe e le coscienze degli Isolani” (di Marco Di Vona)

Potrei fermarmi a parlare di numeri, i quali nella fantasia umana hanno ben poco di concreto, ma preferirei tentare un esercizio mentale per rendere meglio il senso del 10 Febbraio. Immaginate Isola del Liri, i suoi 12.000 abitanti circa, e immaginate che scompaiano tutti, all’improvviso o gradualmente, che non rimanga più traccia di nessuno.
Provate a figurarvi nella mente la nostra città svuotata dei suoi vari personaggi, compresi i più anonimi. Puf! Scomparsi, senza che sia rimasto un solo individuo che possa chiedersi che fine abbiano fatto tutti.

Tutti relegati altrove per farne terra di qualcun altro e, per fare un esempio esasperato e puramente campanilistico, magari terra dei Sorani! Non solo. Immaginate che venga cancellata ogni minima traccia del nostro passaggio, della nostra storia, per far spazio a questa nuova-Sora. La nostra unica colpa in tutto questo sarebbe quella di essere i custodi naturali della Città delle Cascate. Riuscireste a concepire “gl Callaròn” come la nuova “Canceglie”?

Ora torniamo seri. Immaginate una quantità simile di persone, custodi naturali della propria terra, che all’improvviso o gradualmente scompaiano, ma non per gioco, bensì per un reale progetto crudele di sradicamento totale di un’etnia in un determinato territorio. Credo che in un mondo empatico come il nostro non sia molto difficile immedesimarsi nel dolore della repressione per un sottile e perverso gioco ideologico, passato nel silenzio della Storia per troppo tempo, come le Foibe.
Il 10 Febbraio, giorno del Ricordo, siamo chiamati a fermarci almeno per un istante e a comprendere il dolore provocato dal tentativo da parte di Tito di cancellazione di un popolo, quello italiano nelle terre giuliano-dalmate, tra il 1943 e il 1945.

Ecco dunque il vero motivo per cui dovrebbe farci rabbrividire il gioco di fantasia di un’Isola del Liri brutalmente liberata dei suoi cittadini Isolani e ripopolata da altri, con il loro bagaglio culturale che rimpiazzi drasticamente il nostro. Il giorno del Ricordo non vuole essere la brutta copia pseudo-nazionalista della Giornata della Memoria, non vuole esserne l’alternativa e nemmeno una forma di vittimismo. Quest’oggi, da Italiani siamo chiamati a ricordare il delicato equilibrio esistente tra un popolo e la propria terra. Quest’oggi, da Isolani siamo chiamati a riflettere sul nostro intimo rapporto con la Città delle Cascate. Se una bontà divina o naturale ci ha concesso la grazia di non vivere in periodi di contese ideologiche o territoriali e ci ha fornito un posto meraviglioso come la nostra Isola del Liri, dovremmo allora esserne grati e onorare ogni giorno questa fortuna, che altri non ebbero. Onorare una città vuol dire esserne parte attiva e viva, presente e vigile, vuol dire mettere tutto in discussione in maniera propositiva e costruttiva, vuol dire alimentare l’interesse comune a fronte di un benessere generale e tangibile.

Ecco dunque in che modo Isola del Liri e gli Isolani dovrebbero celebrare il giorno del Ricordo, rispettando la memoria dei nostri connazionali incolpevoli e mantenendo quotidianamente vivo l’amore per la nostra amata terra, che sia Isola o sia l’Italia, attraverso lavori di coscienza e di lotta per la difesa e la salvaguardia del territorio, della cultura e della vita.

Marco Di Vona

Cervaro, auto contro moto, centauro in ospedale
1 giorno fa

FROSINONE TODAY - Un impatto violentissimo che poteva avere conseguenze ancor più tragiche e che ha sbalzato ad una distanza di dieci metri ...

San Giorgio, spara ad un imprenditore credendolo un ladro: arrestato per tentato omicidio
1 giorno fa

FROSINONE TODAY - Ha sparato ad un suo collega, un imprenditore titolare di una società di vigilanza notturna, scambiandolo per un ladro. E' ...

Spara ad un vicino di casa che si da alla fuga, cade e si rompe una gamba
5 ore fa

FROSINONE TODAY - Spara al vicino di casa credendolo un ladro, un impiegato di 35 anni residente a Frosinone indagato per tentato omicidio e ...

L'INTERVISTA - Alberto La Rocca
1 ora fa

ALBERTO LA ROCCA - Alberto La Rocca è un imprenditore sorano, sposato con due figli, Presidente del Consiglio d’Amministrazione della Delta Lavori , l’azienda ...

Ci ha lasciato Annita Paniccia
1 settimana fa

ANNITA PANICCIA - Il giorno 15 Giugno 2018, alle ore 20:00, è venuta a mancare all'affetto dei suoi cari, all'età di anni 86, ANNITA PANICCIA (in Vinci), "Nannina". ...

Ci ha lasciato Teresa Ornella
1 settimana fa

TERESA ORNELLA - Il giorno 15 Giugno 2018, alle 16:45, si è spenta serenamente, assistita dai suoi cari, TERESA ORNELLA (vedova Costantini), di anni 80. I funerali saranno ...

Biosì Indexa Sora: dopo otto anni di matrimonio Santucci saluta i bianconeri
1 settimana fa

BIOSì INDEXA SORA - L'Argos Volley comunica che dopo un “matrimonio” durato ben 8 anni, sebbene non continuativi, per la società e Marco Santucci le ...

Chiusura temporanea S.P.D.C. Sora, interviene anche l'UGL
1 settimana fa

OSPEDALE SORA - In riferimento alla chiusura temporanea del reparto SPDC (Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura) dell’Ospedale di Sora, UGL Medici ...

«S.P.D.C. Sora: non si ignorino le esigenze del territorio». Il monito di Loreto Marcelli
1 settimana fa

LORETO MARCELLI - «In merito alla temporanea chiusura, per lavori, del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura () di Sora si é svolto, nei giorni ...

Sora Calcio: la società volsca blinda i suoi giovani
1 settimana fa

SORA CALCIO - Il Sora Calcio annuncia le conferme per i giovani classe 2000 Alessandro Ferrari (difensore), Edoardo Campoli (difensore), Andrea Francazi (centrocampista), Mattia ...

La Paolucci Liquori di Sora alla conquista di Brooklyn
1 settimana fa

PAOLUCCI LIQUORI - Nei giorni 12 e 13 Giugno la Paolucci Liquori di Sora è stata protagonista, presso il Brooklyn Expo Center, del BCB 2018, alias "Bar ...

SORA - Sfalcio erba, pulitura vie e marciapiedi: il programma dal 18 al 23 Giugno
1 settimana fa

AMBIENTE SORA - Al fine di evitare iniziative che non siano in linea con la programmazione del Comune, nell’ottica di razionalizzare e ...

Ci ha lasciato Mauro Bianchi (ex Pizzeria Federico)
1 settimana fa

MAURO BIANCHI - Il giorno 14 Giugno 2018 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari MAURO BIANCHI (ex Pizzeria Federico). I funerali avranno luogo Sabato 16 ...