Motociclismo: fervono a Isola del Liri i preparativi per la Poggio-Vallefredda

Mancano circa cinquanta giorni, all’avvenimento motoristico più importante della Ciociaria, la Poggio-Vallefredda, devono disputarsi ancora due gare del CIVS (Monzuno e Spoleto) eppure con un anticipo record è arrivata già la prima iscrizione alla gara ciociara. Si tratta del forte pilota svizzero Philippe Bongard che gareggia nella classe Supermotard in sella ad una yamaha 450. E se le premesse sono queste, è sicuro che dovremo aspettarci una gara scintillante, ricca di suspense e di spettacolo. Intanto nella sede del Moto Club Franco Mancini 2000, si lavora senza tregua su due fronti, sull’organizzazione dell’importantissima Poggio-Vallefredda giunta alla sua dodicesima edizione e sulla non meno importante serata di presentazione della gara e dei piloti del m.c. Franco Mancini 2000 che vi prenderanno parte.

La presentazione ci sarà nella serata di venerdi 29 luglio p.v. nella centrale piazza Boncompagni ad Isola del Liri, ed il m.c. Franco Mancini 2000 è riuscito già a cogliere un risultato molto significativo. In quella serata, gli esercenti di Isola del Liri, i piloti e lo staff organizzativo, indosseranno tutti la medesima T-shirt, a dimostrazione che la Poggio-Vallefredda oltre ad essere un avvenimento sportivo d’alto lignaggio, è anche un pttimo evento turistico-economico in grado di creare una coesione altrimenti molto difficile da ottenere. Ormai la Poggio-Vallefredda è divenuta un vero e proprio punto di riferimento nel panorama delle salite sia a livello nazionale e sia a livello europeo.

Difatti non è un caso se una importante azienda internazionale produttrice di pneumatici racing e stradali come la Metzeler, abbia deciso di essere Partner Ufficiale della Poggio-Vallefredda 2016. Intanto circa quindici giorni fa una delegazione del m.c. Franco Mancini 2000, capeggiata dal Presidente Gianni Scala, si è recata ad Imperia per prendere parte ad una riunione con il commissario FMI Europe Wolfang Schuster e con il responsabile del settore salite della FMI, per mettere a fuoco gli ultimi dettagli di una Poggio-Vallefredda che si annuncia stratosferica e ricca di colpi di scena.

Menu