mercoledì 18 giugno 2014 redazione@isola24.it

Ospedale e non solo, Mauro Tomaselli: la soluzione è sempre Lirinia

Il 12/6/2014 nel consiglio comunale tenutosi a Isola del Liri ho proposto per la situazione sanitaria di scendere nelle piazze e protestare, organizzandosi con tutti i sindaci del comprensorio. Abbiamo chiuso gli ospedali di Atina, Arpino, Isola del Liri per potenziare quello di Sora e non farlo diventare un cronicario con pochi posto letto.

La situazione che si è creata è dovuta a quei politici che ci dovrebbero rappresentare come chi ha permesso la creazione delle macro aree e chi adesso non le abolisce dopo averle contrastate. Si lamentavano del Dott. Mirabella che era un ciociaro, hanno imposto un manager e un direttore sanitario di Roma. Zingaretti ci regala le case della salute che sono solo un sperpero di risorse invece di potenziare gli ospedali di Sora , Cassino e Frosinone.

La realtà è una sola, a Roma ci sono 5,5 posti letto per 1000 abitanti, nella provincia di Frosinone 1,8 posti letto per lo stesso numero di abitanti (mentre la legge ne prevede 3,3). Il problema di sovraffollamento del pronto soccorso si risolve aumentando i posti letto che ci hanno rubato, nella complicità di chi ci dovrebbe rappresentare! Il resto sono solo chiacchiere. Per questo bisogna ripartire dal progetto di Lirinia un grosso polo urbano per difendere il nostro territorio.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA