giovedì 28 Marzo 2019

Voci di tariffa INAIL: quali sono le novità

Può capitare di aver sentito parlare, in qualche occasione, delle voci di tariffa INAIL, senza però capire cosa siano e quale sia il loro effettivo funzionamento. Come chiaramente spiegato sul sito dell’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, le tariffe dei premi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali – distinte per gestioni e relative modalità di applicazione – sono state stabilite dal Decreto Ministeriale del 12 dicembre 2000.

Voci di tariffa INAIL, cosa sono

Le tariffe in questione venivano così suddivise in base alle varie gestioni, come precisato dal D.Lgs. 38/2000. La suddivisione prendeva in considerazione l’industria, per le attività: manifatturiere, estrattive, impiantistiche; di produzione e distribuzione dell’energia, gas e acqua; dell’edilizia; dei trasporti e comunicazioni; della pesca; dello spettacolo; per le relative attività ausiliarie; l’artigianato, per le attività di cui alla L. 443/1985 e successive modifiche e integrazioni; il terziario, per le attività commerciali, ivi comprese quelle turistiche, oltre a quelle di produzione, intermediazione e prestazione dei servizi anche finanziari, le attività professionali e artistiche e le relative attività ausiliarie.

Infine, la quarta tariffa INAIL riguardava le altre attività, per le attività non rientranti fra quelle descritte in precedenza, fra le quali quelle svolte dagli Enti pubblici, compresi lo Stato e gli Enti locali, e quelle di cui all’articolo 49, comma 1, lettera e), L. 88/1989.

Anche i datori di lavoro vengono inquadrati all’interno di queste gestioni tariffarie. Come chiarito sul sito INAIL, per i datori di lavoro si fa riferimento alla “classificazione disposta ai fini previdenziali e assistenziali in base all’articolo 49 della legge 88/1989”, tenendo conto anche delle specifiche disposizioni di cui all’articolo 1 del decreto legislativo 38/2000. Dopo oltre vent’anni, dove l’avanzare del progresso tecnologico ha reso assolutamente necessario un ammodernamento delle voci di tariffa ormai inadeguate al repentino cambiamento che ha investito i processi produttivi, l’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro ha portato avanti un progetto di riforma unitamente alle parti sociali. 

Le nuove tariffe faranno sì che il costo del lavoro verrà concretamente ridotto, generando vantaggi in chiave di politica economica. L’adeguamento operato dall’INAIL mira soprattutto a “snellire” l’intero impianto delle voci di tariffa, semplificando la classificazione e rendendo così la struttura tariffaria più adatta a quello che è il mondo produttivo dei nostri giorni.

Le necessità sono quindi molteplici: se alcune voci vanno eliminate o sostituite perché obsolete o perché generatrici di “incertezza classificativa”, altre hanno bisogno di un accorpamento perché il settore di riferimento è ormai costituito da poche (a volte pochissime) aziende. Proprio per rendere più semplice il passaggio al nuovo sistema tariffario, l’INAIL ha predisposto dei questionari per 55.000 aziende in modo tale da ricevere tutte le informazioni necessarie per procedere nel migliore dei modi all’adeguamento delle voci di tariffa. 

Il supporto per le aziende

In relazione alla nuova normativa, l’Istituto Nazionale emanerà con tutta probabilità delle circolari interpretative e delle note tecniche per chiarire al meglio le evoluzioni che riguardano l’adeguamento dell’impianto tariffario.

Molte aziende hanno già fatto sapere che per comprendere al meglio i vari passaggi c’è bisogno di conoscere ogni singolo aspetto sia della vecchia normativa che di quella nuova. Dato che in alcuni casi questo studio così approfondito può rivelarsi un compito proibitivo, le realtà aziendali che intendono regolarizzare la propria inquadratura INAIL in maniera corretta possono richiedere il valido supporto dei tecnici di Impresitalia, che conoscono nel dettaglio entrambe le normative.

Oltre alla verifica gratuita delle nuove voci di tariffa, Impresitalia propone anche la messa in opera di tutte le correzioni necessarie a condivisione del risultato.

Fonte: https://www.impresitalia.com/

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
Roma

A pochi passi dal Vaticano abbiamo scoperto un luogo che tratta la clientela con una cura eccezionale: The Center of Rome Bed and Breakfast.

SPONSOR

Lo spider più venduto al mondo compie 30 anni. Vieni a provare la vettura oggi stesso da Jolly Auto, concessionaria Mazda per Frosinone e provincia.

SPONSOR

Da oggi presso Jolly Rent Frosinone è disponibile anche sui veicoli commerciali FCA.

Land Rover

Non si tratta di un semplice restyling quello che caratterizza la Land Rover Discovery Sport 2020 in uscita il prossimo autunno.