30 Gennaio 2012

Arpino. L’assessore provinciale Gianluca Quadrini: Multe record nel centro storico

L’Assessore Provinciale Gianluca Quadrini, ancora una volta in difesa del suo paese, si prende carico della voce della gente e dei problemi che sembrano non risolversi mai.

Arpino, uno dei Paesi più belli e ricchi di storia della Provincia di Frosinone, il paese dove era piacevole andare anche solo a prendere un caffè, è ora solo ricordo sempre più lontano. Oggi, il centro storico non è visitato più neanche dalle campagne vicine: il motivo?

Dobbiamo chiederlo ancora una volta alla nostra Amministrazione! Multe! Multe! e ancora Multe!!!

Un paese sempre più fantasma dal lunedì all’attesissimo mercato domenicale, dove è sempre più difficile trovare un amico con cui scambiare due chiacchiere e dove, se ti fermi ad una o all’altra bancarella, senti solo gli ambulanti giustamente imprecare contro l’Amministrazione che, a causa delle dozzine di multe (qualcuno dice che ne debbano verbalizzare obbligatoriamente almeno 16 al giorno, sembrerebbe questa la richiesta dei capi…..), sta letteralmente “desertificando” il centro storico.

La clientela tanto auspicata, infatti, preferisce altri lidi! Non c’è più nessuno ed i sacrificati ambulanti non riescono più a fare quella manciata di soldi che li invogliava a recarsi ad Arpino. Molti di Essi pensano seriamente di abbandonare il posto loro assegnato per fare mercato altrove. E così potrebbe svanire pian piano anche il mercato domenicale !!!

Risultato: situazione sempre più desolante !!!

Ma torniamo alle sanzioni, non dico che non bisogna rispettare il codice della strada, dico che il nostro Comune deve smetterla di svegliarsi dal letargo solo quando si trova con le casse prosciugate e non sa come fare per rialzarsi.

Tutti ne siamo coscienti: l’urbanistica del nostro paese è sacrificata, ma questo non vuol dire che non ci siano soluzioni al problema. L’Amministrazione potrebbe essere meno presuntuosa e chiedere aiuto intellettuale ad Enti o Soggetti professionalmente più qualificati dei soliti considerati sinora, invece di vantarsi di faraoniche ed irrealizzabili progettazioni profumatamente compensate o realizzazioni di parcheggi auto previsti in luoghi non strategici, mal collocati e funzionalmente inutili con cui rivitalizzare il centro storico.

Per ora esistono solo dispendiosi parcheggi in luoghi neanche segnalati: uno di questi mai attrezzato !!!

I nostri Vigili, costretti a vagare per le vie del paese a caccia di un poveraccio che posteggia la propria auto per una manciata di minuti per andare in farmacia o solo per comprare un litro di latte, inaspriscono l’economia di tutte le attività commerciali del centro storico !!!

Esiste anche la prevenzione e la pubblicità, non solo la repressione….

Siamo arrivati al punto di non ritorno!!!

Ing. Gianluca Quadrini – Assessore della Provincia di Frosinone