21 Ottobre 2013

Comune di Isola del Liri: “I.T.I.S. R. Reggio storia e tradizione della città. Non si può cancellarlo”

In questi giorni la Provincia di Frosinone ha attivato le procedure di consultazione degli Enti territoriali e dei rappresentanti delle Istituzioni scolastiche al fine di organizzare le dirigenze degli istituti scolastici secondo l’atto di indirizzo della Regione Lazio sulla programmazione della rete scolastica. Per quanto riguarda Isola del Liri questa Amministrazione ribadisce con forza che non può essere cancellata una presenza culturale come quella dell’I.T.I.S. “R. Reggio” che ha una storia e  tradizioni legate al tessuto produttivo della città e connesse al mondo del lavoro.

L’amministrazione comunale, con deliberazione della Giunta municipale n. 110 del 3 ottobre 2013, ha chiaramente indicato, come unica possibilità per salvare lo storico istituto, quella di accorpare l’I.T.I.S. “R. Reggio” all’I.I.S. “G. Nicolucci”, così come deliberato anche dal Consiglio d’istituto dell’I.T.I.S. “R. Reggio” in data 30 settembre 2013. Con quella deliberazione si propone che l’I.T.I.S. “R. Reggio” venga aggregato all’I.I.S. “G. Nicolucci” realizzando così, nel territorio di Isola del Liri un Polo di istruzione tecnologico – industriale.

Qualunque altra ipotesi danneggerebbe la nostra città spogliandola dell’unico istituto di istruzione superiore che, da sempre, è noto e collocato ad Isola del Liri. La nostra città non potrebbe sopportare un danno culturale enorme oltre che una perdita di posti di lavoro e dell’economia che grava intorno agli istituti scolastici. Di ciò deve tenere conto il Commissario Giuseppe Patrizi e la Regione Lazio.