giovedì 26 Luglio 2012

E’ morto LORIS D’AMBROSIO, collaboratore del Presidente della Repubblica. Napolitano: “Contro di lui una campagna irresponsabile”

E’ morto oggi all’età di 65 anni, stroncato da un infarto, il magistrato Loris d’Ambrosio, nativo di Isola del Liri e collaboratore di Giovanni Falcone, Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano.

Le dichiarazioni dello stesso Napolitano, attuale Presidente della Repubblica, emesse dall’Ansa: «Insieme con l’angoscia per la perdita gravissima che la Presidenza della Repubblica e la magistratura italiana subiscono – ha denunciato il capo dello Stato – atroce è il mio rammarico per una campagna violenta e irresponsabile di insinuazioni e di escogitazioni ingiuriose cui era stato di recente pubblicamente esposto, senza alcun rispetto per la sua storia e la sua sensibilità di magistrato intemerato, che ha fatto onore all’amministrazione della giustizia del nostro Paese».

Il dolore dell’Avv. Lucio Marziale: “Una delle menti giuridiche più fini e preparate d’italia, uno che della legalità e della giustizia ha fatto uno stile di vita, fino a morirne. La città delle Cascate perde uno dei suoi figli migliori, con l’unica consolazione di una splendida serara estiva del 2005, quando Piazza San Lorenzo gremita di amici e concittadini lo vide insignito del “Premio Città di Isola del Liri”. L’Italia perde uno dei suoi più grandi consiglieri giuridici, un grande magistrato, una persona integerrima: tutto il contrario dei suoi detrattori, che ultimamente ne hanno sconvolto la vita. Lo ricorderemo per sempre, tenendo ben alte le bandiere della libertà, della giustizia e del diritto”.

Riportiamo di seguito, per onorare la memoria di Loris D’Ambrosio, la nota allegata al Premio Città di Isola del Liri Anno 2005

“CONSULENTE PER GLI AFFARI DI GIUSTIZIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA CARLO AZEGLIO CIAMPI, CON LUI IL SUONO DELLA CASCATA DI ISOLA DEL LIRI E’ GIUNTO SIN DENTRO I SALONI DEL QUIRINALE, DOPO AVER ATTRAVERSATO LE AULE DEL PALAZZO DI GIUSTIZIA DI ROMA, DELLA CORTE DI CASSAZIONE, DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA ACCANTO A UOMINI DEL CALIBRO DI GIOVANNI FALCONE.
MAGISTRATO DI CORAGGIO E DI DOTTRINA, RAFFINATO INTELLETTUALE E GIURISTA ECCELSO, RAPPRESENTA IL TALENTO E IL SENSO DEL LAVORO, DELLA FATICA, DELLO STUDIO, DELL’ATTACCAMENTO AI PIU’ ALTI VALORI DELLA COMUNITA’ DEMOCRATICA E DELL’IMPEGNO CIVILE DELLE GENTI DEL LIRI.
LA SUA CITTA’ LO ACCOGLIE CON AFFETTO E STIMA, RAFFORZATA DALLA SUA DISPONIBILITA’ PIENA A CONCEDERSI ALLA NOSTALGIA E AL RICORDO DEI SUOI AFFETTI PIU’ CARI, TRA LE VIE E LE MURA AMICHE DELLA SUA ISOLA”.

PREMIO “CITTA’ DI ISOLA DEL LIRI” 2005 A LORIS D’AMBROSIO