26 Settembre 2013

Iniziativa M5S su depurazione acque ad Isola del Liri: il punto di vista di Angelo Caringi

Riguardo all’iniziativa del M5S circa il problema della depurazione delle acque che il sistema fognario di Isola del Liri immette nel Liri non vorrei soffermarmi sui risvolti giuridici che riguardano il sindaco Luciano Duro e che competono a chi di dovere ma piuttosto su alcuni aspetti politici.

Abbiamo chiesto, giorni fa, al Presidente del Consiglio Comunale di Isola del Liri, Ing. Antimo Simoncelli, di inserire, all’odg del prossimo consiglio comunale, una relazione al consiglio sulla posizione assunta dall’amministrazione comunale nell’ambito dell’ultima assemblea dei sindaci dell’Ato5 a riguardo della possibilità di risolvere il contratto con la società che gestisce il servizio idrico e cioè ACEA. Tutto questo anche alla luce di un incontro che lo stesso sindaco e lo stesso Presidente del consiglio comunale hanno avuto, qualche giorno fa, proprio con i vertici di AceaAto5.

Si sarà discusso in quella occasione anche di depuratore comunale? O, come al solito, il sindaco Duro ci dirà che lui di questa questione non ne sa niente e che le responsabilità sono della passata amministrazione Quadrini dimenticando anora una volta che lui è stato dieci anni vice-sindaco di Quadrini, che l’attuale assessore all’ambiente Domenico Morsilli era assessore anche prima del ribaltone, era assessore anche con Quadrini ed era assessore addirittura anche con Magliocchetti, e che l’attuale Presidente del Consiglio Comunale, Ing. Antimo Simoncelli, mentre votava, come componente della maggioranza, tutti i bilanci dell’amministrazione Quadrini, era anche, gurda un pò, proprio assessore provinciale all’ Ambiente?

Mi auguro che tutti e tre, Duro, Simoncelli e Morsilli, al di là delle respondabilità penali di cui parla il M5S, si assumano le loro responsabilità politiche e ci dicano, in consiglio comunale, che l’incontro con i respondabili di ACEA non sia stato un incontro di cortesia e di piacere.

ANGELO CARINGI
Capogruppo di opposizione “Patto con la città…”