domenica 18 Novembre 2012

“Le nostre terre deve partire il rilancio economico della provincia” (di Gianpiero Pizzuti)

“Le nostre terre deve partire il rilancio economico della provincia”. Il messaggio lanciato nel seminario di degustazione tecnica dei vini provenienti dalle migliori aree vitivinicole della Ciociaria, evento ideato e realizzato in collaborazione delle Terme di Pompeo a Ferentino e l’Accademia Italiana della cucina delegazione della Ciociaria :”I nostri padri coltivavano queste terre ricche – hanno commentato i relatori del seminario – poi l’industralizzazione, oggi bisogna sapersi riconvertite e guardare alla terra come possibilità di sviluppo per un’economia che qui non c’è più.

Abbiamo vitigni che non temono confronti con nessun vino italiano ed europeo, bisogna solo credere in questa possibilità. In provincia di Frosinone ci sono 85 mila disoccupati a fronte di una popolazione di 500 mila persone. Valorizzare i nostri prodotti è possibile, in nessun ristorante del nord Italia servono vini ciociari, promuovono le loro uve, perché non possiamo farlo noi. Mangiate e bevete i prodotti della nostra “Terra di Lavoro” che non si chiama così per caso, ma perché qui prima delle fabbriche era la terra a dare da mangiare a tutti”.

Ampio spazio è stato dedicato alla storia vitivinicola di due eccellenze ciociare, in due aree diverse una al nord della provincia la Docg di Piglio, una a sud il Doc di Atina.

Gianpiero Pizzuti
Nella foto di copertina a partire da sinistra l’ing. Domenico Pompeo (propietrari delle Terme di Pompeo), al centro l’Avv. Marsella e il Dott. Daniele Pisani