venerdì 9 Novembre 2012

Polemiche su pneumatici invernali, Angela Mancini precisa: “Solo in caso di necessità”

In merito alle roventi polemiche innescate dal comunicato stampa del 07 Novembre, nel quale il Comune di Isola del Liri invitava i cittadini a circolare con automobili dotate di pneumatici invernale, l’assessore Angela Mancini ha ritenuto opportuno fare alcune precisazioni riportate nella seguente nota stampa.

“Per meglio specificare quanto apparso sulla stampa vorrei precisare che l’ordinanza redatta dall’ufficio tecnico comunale e della quale mi sono preoccupata di dare adeguata informativa ai cittadini in tempo utile, prevede dal 15 novembre 2012 l’obbligo di circolazione con pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e ghiaccio o con catene a bordo, per tutti gli autoveicoli transitanti lungo le strade di proprietà comunale e di competenza comunale solo in caso di necessità.

In caso di necessità significa che l’obbligo sussiste dal momento in cui vi siano condizioni climatiche avverse, come nel caso di nevicate o strade ghiacciate. Il Comune di Isola del Liri, in previsione della stagione invernale ha dunque programmato interventi di prevenzione a salvaguardia della pubblica incolumità, seguendo le indicazioni nazionali e quanto già predisposto dalla stessa provincia di Frosinone. Il territorio di Isola del Liri è, infatti, attraversato da numerose strade, alcune delle quali di competenza provinciale. Adeguandosi, pertanto, a quanto analogamente disposto dalla Provincia e dagli altri Enti sovracomunali, l’ufficio tecnico comunale ha provveduto ad emettere ordinanza al fine di consentire la circolazione sul territorio con catene a bordo o pneumatici da neve SOLO nel caso di avverse condizioni atmosferiche (neve e ghiaccio).

Nulla al momento è stato chiesto di fare ai cittadini e agli automobilisti, ciascuno provvederà di conseguenza se e quando ce ne sarà la necessità. Qualunque allarmismo è dunque ingiustificato e qualunque strumentalizzazione politica inopportuna. L’intento dell’amministrazione non è quello di fare cassa né multe tanto più che noi amministratori, da mesi, abbiamo rinunciato alle indennità di carica. Per il resto ci preme soltanto prevenire, per quanto possibile, disagi alla popolazione o peggio ancora incidenti stradali quando le condizioni della circolazione diventano particolarmente difficili o pericolose a causa di eventi naturali.